facebook

instagram

Instagram

giovedì 28 novembre 2013

** E tu che lima sei??? ;) **


Ciao ragazzeeeee..eccomi tornata con un nuovo post..lo so è tantissimo che non scrivo, ma si sa, quando si si sta sotto esami si ha pochissimo tempo a disposizione e mille mila cose da fare..........
Oggi vi voglio parlare di lime, si perché se pensate che ne esista una sola tipologia vi sbagliate di grosso!!  ;)
Ne esistono in commercio diversi tipi in base alle esigenze e non tutte fanno bene alle nostre unghiette, alcune possono addirittura contribuire alla loro sfaldatura..
Prima di procedere con analizzare le varie tipologie devo fare un piccolo appunto sulle grane perché la scelta della lima deve essere dettata anche da questo.
La grana più adatta ad ogni tipo di unghia è la 180, è un medio/grossa e consente sia di limare le unghie naturali sia di lavorare nel giro cuticole durante la ricostruzione, questo perché non è molto aggressiva.  Anche la grana 100 è una medio/grossa, ma la si utilizza prettamente per la ricostruzione unghie perché consente di abbassare il gel e di lavorare al refill. Grane poco utilizzate perché troppo aggressive sono le 240, veramente esagerate che non aiutano l’unghia anzi c’è il rischio di accentuare le rotture. Per lavorare sul letto ungueale durante la manicure è consigliata invece una grana finissima 80.
Detto questo siamo pronte per la spiegazione delle tipologie di lima, partendo da quelle da evitare fino ad arrivare a quelle da avere assolutamente nel nostro beauty!!!……..

-Lime di metallo:
Queste lime sono la tipologia più commerciale perché le troviamo all’ interno di quasi tutti i kit da viaggio, ma sono anche quelle che andrebbero evitate di più: non hanno una grana specifica e questo le rende aggressive e nella maggior parte dei casi contribuiscono ad allargare ancora di più le sfaldature. Solo chi ha unghie forti e resistenti potrebbe utilizzarle, ma comunque non per la manicure quotidiana.


-Lime di legno:
Anche la lima in legno mi sento di sconsigliarla, pur essendo abbastanza flessibile e quindi si riesce a seguire la forma dell’unghia, può anch’essa essere troppo aggressiva e provocare traumi. Non va usata assolutamente per la manicure quotidiana, ma può essere molto comoda da portare in borsetta per i casi d’emergenza visto che in commercio se ne trovano di piccole e colorate, di solito in confezioni da 4 o 6 pezzi.


-Lime in plastica:
Queste sono le limette che vengono utilizzate per la manicure, anche dalle professioniste perché consentono la lucidatura del letto ungueale a fine trattamento.  Sono anche molto igieniche perché possono essere lavate e disinfettate più volte.


-Lime di cartone:
Queste sono le lime più utilizzate sia dalle esperte che dalle meno pratiche. Si utilizzano sia nel campo dell’estetica che  in quello della ricostruzione unghie. Se ne trovano di diverse forme, come curve, dritte, a ‘banana’, a trapezio e la grana di solito è 100/180. Sono economiche, ma non sono lavabili e disinfettabili quindi se si è una professionista andrebbero cambiate ad ogni cliente. Se non si è molto pratiche consiglio di utilizzare solo il lato dalla grana 180.


-Lime di vetro:
Queste sono le migliori lime che esistono in commercio, sono lavabili e la grana è  perfetta per qualsiasi tipologia di unghia, soprattutto quelle più fragili. La lima di vetro inoltre dura per sempre perché ogni volta la si mette nell’acqua riacquista la sua grana e la sua porosità. Anche di questa versione ce ne sono sia grandi da beauty case che piccole per borsetta. Consigliatissima!!


-Lime a mattoncino o ‘buffer’:
L’ultima tipologia analizzata non è una vera e propria lima, ma più un mattoncino per sgrassare e lucidare il letto ungueale. Lo si può trovare in commercio o costituito di un'unica grana oppure nella versione in cui ogni lato corrisponde ad una funzione specifica: sgrassare, limare, lucidare.


Questo è tutto!!!spero che questo piccolo glossario delle lime vi sia stato utile, e voi…….che lima siete???? ;)

Questo e altri articoli interessantissimi li potete trovare all'interno dell'ultimo numero della rivista gratuita BLUSH E ROSSETTO scaricabile cliccando qui ---------------> clicca qui


4 commenti:

  1. Io utilizzo le lime di cartone a banana le trovo molto pratiche e dopo le butto anche xk sono abbastanza economiche..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..brava! l'importante è buttarle via ad ogni cliente se le usi per lavoro perchè non si possono disinfettare..l'igiene è importantissima!!!! :D :D

      Elimina
  2. io sto cercando come una matta un sito che venda set di lime 100/180 a poco prezzo ma non lo trovo! =( tu mi sai consigliare qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao..in effetti le lime ultimamente sono un po aumentate di prezzo!! :( io mi trovo molto bene con quelle che acquisto da divanails..ti lascio il link del loro sito nailsfashionstore: http://www.nailfashionstore.it/lime-e-buffer/lima-nera-dritta-100-180.html prova a dargli un occhiata!!! ;) ;) un bacioneeeeeeeee :*

      Elimina